MERCOLEDI 17 MAGGIO - Baggio Partigiana : il quartiere durante l'insurrezione

Mercoledi 17 Maggio dalle ore 21
Terzo appuntamento con Baggio Partigiana!

Una serie di incontri che S.o.y. Mendel, in collaborazione con l' Anpi “sezione Cassani Baggio-Olmi” ha deciso di organizzare per parlare della storia delle partigiane e dei partigiani che hanno operato nel nostro quartiere, uno dei più attivi nella lotta al fascismo e al nazismo.

SABATO 20 MAGGIO - TRASH NIGHT

Sabato 20 Maggio al Soy Mendel un elegante serata all' insegna della sobrietà

DOMENICA 21 MAGGIO - Soy fatto a mano: Mercatino sociale


Domenica 21 Maggio ci sarà l'inaugarazione del Mercatino sociale
"SOY FATTO A MANO"
nato con l'idea di rimanere uniti per contrastare alla crisi e per abbattere in maniera diretta la filosofia dell' usa e getta in cui non ci riconosciamo.

Dopo i fatti della Stazione Centrale...

Milano 2017.

Elicotteri in cielo, cani al guinzaglio, poliziotti a cavallo, auto e camionette di polizia a circondare militarmente la stazione. Agenti che bloccano ogni accesso e chiedono documenti a tutti gli stranieri, o semplicemente a persone lievemente più scure della media italiana che attraversano gli spazi della stazione Centrale di Milano, per antonomasia un luogo di transizione, passaggio, collegamento tra esseri umani che si muovono, che si vogliono incontrare; di frontiere che si aprono, e non che si chiudono. Un'operazione razzista che ha l'unico intento di "fare pulizia",di rastrellare e portare via quelle persone che - a detta di qualcuno - rovinano il "decoro urbano", per dar subito credito a un decreto Minniti che nulla ha di umano e tanto ha della pulizia etnica. Il tutto in una Milano distratta, grigia, indifferente, inconsapevole e sempre più chiusa in se stessa, nonostante l'etichetta di città dell'accoglienza.

Sembra il racconto di cose lontane e passate, di periodi bui, di olio di ricino. Purtroppo invece è la realtà quotidiana di questa città e dell'aria che tira o che vorrebbero tirasse i soliti noti, che soffiano sul fuoco del razzismo e del populismo piu becero.
Centinaia di persone portate in caserma senza un'apparente motivazione, solo perché più scure di altre o vestite in maniera inappropriata secondo i canoni borghesi e del decoro che si vogliono instaurare in questa città. In gruppo o da soli, magari solo perché sdraiate in un'aiuola a tirare il fiato dopo che l'ennesima porta dell'accoglienza gli è stata sbattuta in faccia, o per svagarsi dal clima che si respira nei tanti cpt, cpr o cas della città, posti inadeguati a qualunque essere umano,veri e propri lager non certo luoghi di accoglienza. Persone che spesso sono fuggite da paesi in cui la loro vita è minacciata continuamente da miseria, guerre o dittatori, o che semplicemente cercano un posto adatto a loro nel mondo di cui siamo tutti cittadini.

Un'operazione chiaramente mediatica, organizzata al solo scopo di fomentare odio razziale e fare campagna elettorale. E' infatti alquanto singolare che l'operazione sia stata coordinata da questura e prefettura,le stesse che solo pochi giorni fa dichiaravano di non essere in grado di impedire la parata di rigurgiti fascisti al cimitero Maggiore... quando si dice girare la testa dall'altra parte. O come al solito è più facile prendersela con i più deboli?
Desta più di un sospetto il fatto che questo rastrellamento sia avvenuto senza il minimo preavviso all'amministrazione comunale, che pareva caduta dal pero dicendo di essere stata avvertita solo pochi minuti prima dell'operazione. E' abbastanza chiaro invece che qualcuno già sapeva.
Non è un caso infatti che pochi minuti dopo l'inizio della triste operazione si presenti nel piazzale della stazione con un tempismo da palinsesto televisivo il razzista Salvini e con il suo seguito di una decina di ignoranti leghisti che danno vita a una diretta facebook, che sapeva di spot elettorale preconfezionato.
Respingiamo con tutta la nostra forza il messaggio che si vuole far passare, migrante uguale illegale, uguale degrado, persona scomoda da nascondere agli occhi della città' vetrina. Un messaggio insensibile ai problemi e ai diritti di tutte quelle persone che credono in un mondo senza barriere o confini, un mondo dove chiunque possa avere il sacrosanto diritto spostarsi liberamente.
Noi stiamo con i migranti e le migranti di tutto il mondo, noi stiamo con chi degnamente rivendica i propri diritti di essere umano. Stiamo dalla parte giusta e lo sappiamo, perchè ce lo dicono gli sguardi e i rapporti umani che si sono costruiti con queste persone in questi anni.
Sempre dalla parte di chi fugge per creare un mondo migliore e più degno per tutti/e.

NESSUNA PERSONA E' ILLEGALE.

SABATO 13 MAGGIO - Free Mendel Party : The Sityo Sound - Techouse/Electro/Techno

Sabato 13 Maggio dalle 22.00

Il Sityo torna ad esplodere al Soy Mendel !!!!!!!!!!
Un esplosione di musica, luci, forme e colori per farvi entrare nell' universo della Baggio tamarra e antifascista.

MARTEDI 25 APRILE - PARTIGIANI IN OGNI QUARTIERE : decima edizione


Siamo lieti di invitare tutti e tutte alla decima edizione di Partigiani in ogni quartiere.
Stiamo costruendo una grande kermesse che si terrà il 25-4-2017 all'arco della pace dalle ore 18 in poi.
a brevissimo l'elenco degli artisti che si esibiranno sul palco!
intanto qui sotto condividiamo con tutti voi la possibilità di sotenere il progetto tramite un crowdfunding.
stay tuned!
partigiani in ogni quartiere 2007-2017.

MARTEDI 25 APRILE - Corteo No One Is Illegal

NO ONE IS ILLEGAL – NESSUNA PERSONA E’ ILLEGALE
Noi siamo la città migrante, meticcia, solidale: lavoratrici e lavoratori, studenti di scuole e università, precari, attivisti, associazioni, abitanti dei quartieri popolari, migranti e persone di seconda e terza generazione.
Viviamo sulla nostra pelle il dissolversi dei diritti del lavoro, l’erosione dei nostri redditi, le politiche urbanistiche e sociali dalle quali ogni orizzonte di giustizia sembra ormai scomparso per lasciare il posto alla criminalizzazione della povertà.
Resistiamo a una condizione di perenne insicurezza che impedisce di dare stabilità ai nostri progetti di vita: fa poca differenza che a produrla siano la disoccupazione e la precarietà, o la... restrizione dei diritti alla casa e alla salute, o leggi che ci costringono alla continua lotteria dei permessi di soggiorno.

DOMENICA 23 APRILE - MEDITERRANEO ANTIRAZZISTA sport popolare in ogni quartiere


DOMENICA 23 APRILE 2017

MEDITERRANEO ANTIRAZZISTA MILANO – SPORT POPOLARE IN OGNI QUARTIERE

Lo sport popolare si mobilita anche quest'anno per la terza edizione milanese di Mediterraneo Antirazzista come al solito ad affiancare Partigiani in ogni quartiere nella celebrazione del 25 Aprile.

La data di quest'anno acquisisce un significato ancora più grande in quanto verrà festeggiato il decimo anniversario di Mediterraneo Antirazzista dalla sua nascita a Palermo. Grandi festeggiamenti per questo importante traguardo in tutte le città in cui Mediterraneo ha trovato casa: Palermo, Napoli, Roma, Genova e Milano mai come quest'anno sono riuscite a lavorare in rete per portare avanti i valori di questo progetto e p...er cercare di diventare un unica grande identità nazionale.
A questo anniversario si aggiunge anche il decimo anno per Partigiani in ogni Quartiere a cui Mediterraneo Antirazzista Milano da sempre si affianca e ispira.

Lo sport è per noi il modo più semplice e genuino per superare le
barriere culturali, la diffidenza, l’indifferenza.
E’ condivisione immediata, un modo spontaneo per creare nuovi legami, abbattere barriere non solo mentali ma anche architettoniche.
Lo sport scavalca le categorie di genere e l’orientamento sessuale, e combatte le discriminazioni legate ad essi.
Lo sport unisce le persone, i popoli e i continenti, ogni persona che
arriva sulle nostre coste, nelle nostre città e nei nostri quartieri è
un* nuov* compagn* di squadra, un* nuov* compagn* d’allenamento. Qualcun* in grado di donarci, con la ricchezza della sua presenza, la sua esperienza e le sue capacità sia ess* normodotat* o disabile.
E’ una persona in più in campo con noi.

SABATO 22 APRILE - Treno dell'orgoglio Antirazzista , Migrante e Meridionale: TUTTI A PONTIDA

TRENO DELL'ORGOGLIO ANTIRAZZISTA, MIGRANTE E MERIDIONALE
Raggiungiamo tutt* insieme in treno il grande festival che si terrà a pontida il 22 Aprile. Appuntamento ore 10.30 in stazione centrale.
Entro Lunedi 10 saranno disponibili i biglietti del treno a prezzo popolare e la lista degli spazi che li distribuiranno.
PER INFO E ADESIONI : Fb Csoa Lambretta,